Buccia del melograno

B6-044

Nuovo prodotto

Buccia del melograno

Dato il suo contenuto in flavonoidi è considerato uno dei migliori frutti antiossidanti. Inoltre la sua buccia è ricca di acido ellagico, una molecola nota per la sua capacità di contrastare l’invecchiamento.

Può ridurre l'aterosclerosi nel 25% dei casi. L'aterosclerosi attacca le arterie più grandi, mentre l'arteriosclerosi quelle più piccole.

 

Sacchetto da 150 g

Maggiori dettagli

10 Articoli

1,44 €

-40%

2,40 €

Dettagli

Buccia del melograno

Dato il suo contenuto in flavonoidi è considerato uno dei migliori frutti antiossidanti. Inoltre la sua buccia è ricca di acido ellagico, una molecola nota per la sua capacità di contrastare l’invecchiamento.

Proprietà antibatteriche vermifughe, contro il verme solitario che, per l’uomo, è un vero parassita ostico: l’uso di estratto secco di corteccia di melograno, o il decotto, permette di paralizzarlo e di espellerlo

Proprietà astringenti che contrastano la diarrea, grazie all’acido ellagico (tannino) che contiene

Proprietà antitumorali (alla prostata, al seno, ai polmoni e alla pelle) e antiossidanti, grazie all’acido ellagico e ai flavonoidi: contro lo stress ossidativo, è soprattutto bevendo il succo di melagrana appena spremuto che si combattono i tanto odiati radicali liberi, causa dell’invecchiamento

Proprietà protettive: fortifica contro l’Alzheimer e arresta le sue proteine nocive, creando una vera e propria barriera (è necessario mangiarlo ogni giorno però). Dagli ultimi studi effettuati, pare che il succo della melagrana riesca a proteggere il cuore dalla formazione di placche aterosclerotiche (combatte l’indurimento delle arterie e di conseguenza, infarti ed ictus, abbassando anche il livello di colesterolo cattivo LDL e aumentando quello buono HDL) e ad alleviare i disturbi correlati alla menopausa, come l’artrite (viene inibita la degenerazione della cartilagine), l’osteoporosi e la depressione. Inoltre, con soli 50 ml di succo di melagrana al giorno, si diminuisce anche la pressione arteriosa sistolica

Proprietà gastroprotettive soprattutto in caso di danni indotti dall’alcool etilico (etanolo), poiché rafforza la barriera della mucosa gastrica

Proprietà diuretiche, detossinanti, drenanti, grazie al potassio contenuto

Proprietà antispasmodiche: è soprattutto l’infuso di foglie che aiuta a rinforzare gola e gengive

Riduce i problemi di disfunzione erettile:bere quotidianamente il succo del frutto ha effetti positivi su coloro che soffrono di questo disturbo (1 uomo su 10), poiché sopperisce la mancanza di desiderio favorendo comunque l’erezione, in periodi di stress o ansia ad esempio, come un vero viagra naturale. Dagli esperimenti effettuati si è appurato che i livelli di testosterone aumentano del 30% (sia negli uomini, sia nelle donne che lo assumono quotidianamente), mentre la pressione sanguigna non aumenta: dato importantissimo che ha condotto gli scienziati a proseguire gli studi, per sfruttare questa capacità della melagrana e quindi per sostituire gli attuali farmaci con sostanze prive di effetti collaterali (ad oggi, infatti, gli uomini con pressione alta non possono assumere il Viagra). Oltre ad aumentare il desiderio in entrambi i sessi, si è constatato anche un miglioramento della muscolatura, un aumento del tono d’umore e di memoria ed una riduzione dell’indice di stress. Fin dall’antichità, il melograno era considerato il simbolo della fertilità e in India si pensa addirittura che possa combattere la sterilità…

Quali sono le altre proprietà ?
Riduce lo sviluppo della cateratte.
Migliora il diabete.
Ha proprietà antinfiammatorie.
Rinforza ossa e muscoli.
Riduce lo stress.
Aiuta a diminuire i livelli del colesterolo “cattivo” LDL.
Diminuisce leggermente la pressione arteriosa.
Aiuta a prevenire diversi tipi di cancro, soprattutto quello alla prostata.
Previene l’accumulo di grasso nell’addome.
Aiuta a prevenire il deterioramento della cartilagine.
Le sue proprietà astringenti aiutano a prevenire la diarrea (chi soffre di stitichezza non deve abusare del succo di melograno), soprattutto se si realizza un infuso con la buccia e la corteccia dell’albero.
Elimina i parassiti intestinali.
Riduce la placca dentale e ha effetti antibatterici. In India si utilizza la parte bianca e amara del frutto come ingrediente nei dentifrici naturali.
Protegge la pelle dai raggi ultravioletti (applicata topicamente).

Buccia del melograno